PESCHE SCIROPPATE

Buongiorno …Non so’ voi, ma io le Adoroooo!!! ❤️
Le servo in una piccola ciotolina, prendo un cucchiaino e poi il fatidico e cruciale momento dell’assaggio….. e poiiiiii un fantastico flashback del mio passato, bellissimi ricordi che rievocano la mia meravigliosa infanzia! Ma quanto è straordinario il CIBO!?!?
È vero, Il CIBO EMOZIONA IL PALATO e RIEVOCA RICORDI DEL PASSATO
I L❤️VE FOOD

“La pesca: un sole in miniatura, una sfera di velluto che accarezza il cielo”
(Fabrizio Caramagna)

Ricetta

Ingredienti ( 2 vasetti da 500 ml)

1 kg pesche percoche

400 gr zucchero

1 lt acqua

Procedimento

Lavare le pesche e scottarle in acqua bollente per due minuti poi con una schiumarola estrarle dall’acqua e metterle a sgocciolare in un colapasta. Porre le pesche sotto il getto di acqua fredda, eliminare la buccia, tagliare le pesche a metà, togliere il nocciolo ed inserire le pesche nei barattoli di vetro già sterilizzati in precedenza. In una pentola preparare lo sciroppo versando l’acqua e lo zucchero, far sciogliere completamente e bollire per qualche minuto. Una volta pronto lo sciroppo, versare sulle pesche nei barattoli fino a coprirle interamente. Agitare i vasetti e far fuoriuscire eventuali bolle d’aria e chiuderli ermeticamente e poi capovolgerli e lasciar raffreddare. Prendere una pentola molto capiente ed alta e sistemare dentro i barattoli, separandoli con un canovaccio pulito e riempiere completamente d’acqua. Far bollire per 30 minuti, spegnere il fuoco e far raffreddare i vasetti direttamente nella pentola. Asciugarli e riporre in luogo buio e fresco.


MARMELLATA DI PRUGNE

In questi giorni, le nostre piante di prugne ci stanno regalando frutti di grande qualità a km 0, Bio al 💯%. Quindi oltre a gustarli in una macedonia di frutta, prepariamo le marmellate homemade che tanto ci piacciono.


“Oggi voglio star così, seduta in silenzio su un Punto Interrogativo. … a dondolare le gambe e mangiar marmellata” ( Anonimo)


Ricetta

Ingredienti

1 kg di prugne bio

1 mela 

1 pesca

500 gr zucchero

1 limone bio

Procedimento

Sanificare i barattoli mediante la bollitura con immersione completa per 5 minuti, capovolgere su un canovaccio e far asciugare. Eliminare foglie, lavare le prime e denocciolare.

Cottura

In una pentola di acciaio, inserire le prugne tagliate, la mela (eliminare solo il torsolo) , la pesca (eliminare la buccia ed il nocciolo) , lo zucchero ed il succo del limone. Cuocere per circa 45 minuti a fiamma bassa, avendo l’accortezza di girare. La marmellata sarà pronta quando resterà cremosa (fare la prova con il piatto freddo da frigo). Versare la marmellata bollente nei vasetti sanificati, chiudere ermeticamente con tappi sterili (non utilizzare coperchi usati in precedenza)e capovolgere per 24 ore. Coprire con coperta di lana fino al giorno seguente e poi capovolgere. Riporre i vasi in luogo fresco e lontano da fonti di luce. Verificare il corretto sottovuoto del vasetto.

CONFETTURA DI FICHI

La confettura di fichi è ottima per farcire crostate e biscotti, ottima se accompagnata a formaggi. Visto che già di per sè questo frutto è molto dolce, vi propongo la mia ricetta in versione light.

L’amore è un frutto che matura in ogni stagione ed è sempre alla portata di ogni mano (Madre Teresa di Calcutta)

Ricetta

Ingredienti

1 kg di fichi bio

1 limone bio

200 gr zucchero

200 gr zucchero integrale di canna

1 mela

1 pesca

Procedimento

Sanificare i barattoli mediante la bollitura con immersione completa per 5 minuti, capovolgere su un canovaccio e far asciugare. Lavare i fichi e tagliare a spicchi (possono essere sbucciati o lasciati integri).

Cottura

In una pentola di acciaio, mettere i fichi tagliati, la mela (eliminare solo il torsolo) , la pesca (eliminare la buccia ed il nocciolo) , lo zucchero ed il succo del limone. Cuocere per circa 45 minuti a fiamma bassa, avendo l’accortezza di girare. La marmellata sarà pronta quando resterà cremosa (fare la prova con il piatto freddo da frigo). Versare la marmellata bollente nei vasetti sanificati, chiudere ermeticamente con tappi sterili (non utilizzare coperchi usati in precedenza)e capovolgere per 24 ore. Coprire con coperta di lana fino al giorno seguente e poi capovolgere. Riporre i vasi in luogo fresco e lontano da fonti di luce. Verificare il corretto sottovuoto del vasetto.

CONFETTURA DI CILIEGIE

Il ciliegio in fioritura mi ha sempre molto emozionato. Ho la fortuna di avere due ciliegi nel mio giardino di casa e credetemi, non c’è cosa di più bella di farsi una bella scorpacciata di ciliegie sotto l’albero, così come quando ero bambina! Ogni anno produco grandi quantitativi di marmellata che puoi utilizzo nel corso dell’anno, per le mie tanto amate crostate e anche come regalo alle persone, a me più care. Nonostante la grande fatica per la realizzazione di questa confettura, l’entusiasmo è sempre alle stelle.

Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi
(Pablo Neruda)

Ricetta

Ingredienti

1 kg di ciliegie bio

1 mela

1 pesca

500 gr zucchero

1 limone bio

Procedimento

Sanificare i barattoli mediante la bollitura con immersione completa per 5 minuti, capovolgere su un canovaccio e far asciugare. Eliminare foglie, lavare le ciliegie e denocciolare (consiglio il denocciolatore della Tescoma, pratico e veloce).

Cottura

In una pentola di acciaio, inserire le ciliegie denocciolate, la mela (eliminare solo il torsolo) , la pesca (eliminare la buccia ed il nocciolo) , lo zucchero ed il succo del limone. Cuocere per circa 45 minuti a fiamma bassa, avendo l’accortezza di girare. La marmellata sarà pronta quando resterà cremosa (fare la prova con il piatto freddo da frigo). Versare la marmellata bollente nei vasetti sanificati, chiudere ermeticamente con tappi sterili (non utilizzare coperchi usati in precedenza)e capovolgere per 24 ore. Coprire con coperta di lana fino al giorno seguente e poi capovolgere. Riporre i vasi in luogo fresco e lontano da fonti di luce. Verificare il corretto sottovuoto del vasetto.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

MARMELLATA DI AGRUMI

La mia pianta di pompelmi è stata molto generosa. Allora un mix di agrumi per una buonissima marmellata con pompelmi, limoni ed arance, per un pieno di pura vitamina C

La fantasia è come la marmellata, bisogna che sia spalmata su una solida fetta di pane (Italo Calvino)

Ricetta

Ingredienti

700 gr arance bio

300 gr pompelmi bio

100 gr limoni bio

500 gr zucchero

1 mela

Procedimento

Sanificare i barattoli mediante la bollitura con immersione completa per 5 minuti, capovolgere su un canovaccio e far asciugare. Lavare gli agrumi in acqua ed asciugare. Tagliare la scorza delle arance, far bollire in un pentolino con acqua per 5 minuti. Ripetere l’operazione per 3 volte, sostituendo l’acqua. Scolare le scorze e tenere da parte. Privare le arance, i pompelmi e i limoni della loro parte bianca, in quanto dal sapore amaro. Tagliare gli agrumi, eliminare i semi e frullare nel mixer.

Cottura

In una pentola di acciaio, mettere gli agrumi frullati, le scorze bollite, lo zucchero e la mela privata del torsolo. Cuocere per circa 45 minuti a fiamma bassa, avendo l’accortezza di girare. La marmellata sarà pronta quando resterà cremosa (fare la prova con il piatto freddo da frigo). Versare la marmellata bollente nei vasetti sanificati, chiudere ermeticamente con tappi sterili (non utilizzare coperchi usati in precedenza)e capovolgere per 24 ore. Coprire con coperta di lana fino al giorno seguente e poi capovolgere. Riporre i vasi di marmellata in luogo fresco e lontano da fonti di luce. Verificare il corretto sottovuoto del vasetto.